IPERMETROPIA

 

L'ipermetropia è un difetto di rifrazione provocato da una minore lunghezza del bulbo oculare oppure da un minore potere refrattivo della cornea (in quanto piatta) o del cristallino. Chi è affetto da questo disturbo, vede male gli oggetti più vicini, ma con l'avanzare dell'età e con la fisiologica perdita di elasticità del cristallino, aumentano le difficoltà visive anche per oggetti in lontananza. I sintomi dell'ipermetrope sono: difficoltà a concentrarsi nella lettura, senso di affaticamento visivo durante lo svolgimento di attività di precisione, tensione e cefalea. Possono anche comparire sensazioni di dolore e bruciore agli occhi e talvolta un senso di nausea. Nonostante i sintomi e la tendenza al peggioramento, l'ipermetropia è spesso sottovalutata perché in forma lieve può essere compensata. Con l'aumentare dell'età, però, diventa difficile fare a meno di un'adeguata correzione.